Consigli di Guerra (2)

Come il generale Demon, gli altri ufficiali rimasero in silenzio. Poi, ad un cenno della Regina, Demon prese a riferire la situazione sul campo.

“Con il permesso della Maestà Vostra, Diron dispiegherà una mappa”.

Il giovanissimo alfiere, sentendo il suo nome, si riscosse ed estrasse dal tascapane un informe quadratino di cartapecora, lo spiegò e lo rispiegò e finalmente lo distese sul gelido pavimento di marmo nero, un ampio rettangolo più chiaro coperto di simboli tattici. Finito che ebbe, fece due passi indietro per assumere di nuovo la posizione di rispetto.

“Purtroppo il battaglione di Terbonnen, come quelli dell’armata di Castel Gelo, non farebbero molta differenza”, dichiarò Demon. “Abbiamo armate Elfiche a tutti i confini escluso quello della Provincia Redenta, e grazie ai falchi di Vostra Maestà possiamo contarne le forze. Tutti assieme, ci superano nella misura di tre a uno. Sappiamo anche che non tutte le armate sono pronte a muovere. Ci preoccupa principalmente quella”.

Un cuneo rosso puntato sulla capitale della Regina, ad una distanza ridicolmente breve a causa della scala della mappa.

“Ha terreno sgombro davanti, buone strade, e potrebbe essere qui in una settimana. Abbiamo da opporle il battaglione di Castello Tonante appena rientrato e l’armata di riservisti ora lì in addestramento; la Maestà Vostra dovrebbe prendere in considerazione l’opportunità di lasciare la capitale”.

La Regina Nera incurvò le labbra carnose in una parvenza di sorriso: “Sei in grado di indicarci un posto più sicuro della nostra capitale, generale Demon? Da quello che vediamo su quella mappa l’unica cosa da fare sarebbe travestirci da contadina e nasconderci nella Provincia Redenta”.
“Col permesso di Vostra Maestà io suggerirei di trasferire le funzioni essenziali di Corte a Castel Gelo; la strada del Nord, attraverso il Regno dei Boschi, è ancora aperta”.
“Quindi dovremmo raggiungere il Re Fuggito? No, generale, noi restiamo qui. E dal Nord, dove abbiamo sentito tante esplosioni di potere, possiamo assicurarti che arriveranno altri rinforzi, ed anche presto. Quanto tempo abbiamo, generale? Solo una settimana, se abbiamo capito bene”.
“Non lo sappiamo ancora, Maestà”. Il generale Demon scoccò un’occhiata ai suoi ufficiali superiori prima di continuare. “Abbiamo bisogno di tutte le nostre forze: al Nord abbiamo un battaglione dell’armata di Castello Tonante, e mezzo battaglione di Castel Gelo, saranno utili ma anche se arrivassero in tempo potrebbero non bastare”.
“Ci sarà anche quel che resta delle armate del Regno dei Boschi, con loro”, precisò la Regina, “lo abbiamo sentito chiaramente. E abbiamo sentito chiaramente quel tuo giovane ufficiale che abbiamo inviato lassù a combattere”.
“Certo, Maestà; si chiama Gujonnen”.
“Bene. Dovrai lasciarlo sul campo, non è fatto per lo Stato Maggiore. Vediamo che lo hai già rimpiazzato, in effetti”.

La Regina guardò con intenzione il giovane alfiere biondo, che sotto il peso degli occhi viola abbassò i suoi smettendo di fissare la Strega.

“Generale, aspettiamo che tu prepari e ci sottoponga un piano di battaglia per affrontare e distruggere le armate nemiche, prima che si presentino sotto le mura della nostra Capitale. Ma prima di metterlo al lavoro”, e qui la Regina sorrise di nuovo, “paga un soprassoldo al tuo alfiere e mandalo a divertirsi. Gli diamo il permesso di entrare nel bordello di Corte, per questa volta, anche perché ci sembra che frequenti troppo poco quello Stato Maggiore”.
“Sì, Maestà”.
“Tornerai tra due giorni, e ci sottoporrai il piano strategico. E adesso, potete andare”.

Gli ufficiali salutarono con uno sincrono sbattere di tacchi e lasciarono la sala arretrando, come previsto dal protocollo. La Regina dette uno strattone al collare della Strega che si mise a quattro zampe e prese a leccare gli stivali della sua padrona.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...